Stanberger see: il lago del Principe e dei vip - itMonaco

itMonaco

Cosa vedere Curiosità

Stanberger see: il lago del Principe e dei vip

Stanberger See

A sud-ovest di Monaco, a circa 25 km dalla città, si estende il grande e meraviglioso lago di Stanberg, il quinto più grande della Germania. Sulle sue rive si estende la piccola città di Berg; tuttavia, Stanberg e i suoi dintorni non sono incorporati in alcun distretto, perciò tutta la zona è di proprietà del Land della Baviera. Oggi Stanberger see è noto come “il lago dei vip”, vista l’alta concentrazione di personaggi famosi del jet set tedesco che vivono nelle sontuose ville intorno alle sue sponde.

Stanberger see,”il mio Mare” o il “grande Mare del Nord”

Il lago di Stanberg veniva affettuosamente chiamato dall’imperatrice Sissi, che amava incontrarsi qui con il suo amato cugino re Ludwig II di Baviera, “il mio Mare” o “grande Mare del Nord”, in quanto, vista la sua estensione, sembra proprio un mare. Il luogo è considerato un’attrazione ricreativa per tutti gli amanti dello sport e della natura, nonchè per gli amanti della barca a vela. Tutto intorno a Stanberger see, infatti, si estendono numerosi sentieri alberati attraverso i quali è possibile fare jogging, lunghe passeggiate e gite in bicicletta. Molto suggestive sono le mini crociere con il battello che permettono di ammirare le meravigliose ville sparse intorno al lago.

Stanberger See

Le più belle, sono sicuramente Villa Waldberta, costruita nel 1901 per un facoltoso banchiere, e il castello di Ammerland che si affaccia direttamente sul lago. Da ammirare è anche il castello di Berg, nel quale nel 1886 fu rinchiuso il detronizzato re Ludwig II, dichiarato pazzo dal Consiglio di Stato. La mini corciera con il battello consente anche di visitare la piccola Roseninsel, l’isola delle rose, sulla sponda opposta del lago.

Roseninsel

È qui che, in un affascinante villino chiamato “Casino”, re Ludwig ospitò il suo illustre amico, il compositore Richard Wagner, la zarina di Russia. E’ qui che egli incontrava sovente l’amata cugina, l’imperatrice Sissi, che trascorreva le vacanze nel vicino castello di Possenhofen. I due, molto legati tra loro, amavano lasciarsi delle lettere e delle poesie: è rimasta celebre la famosa poesia “Saluto dal Mare del Nord”, in cui l’imperatrice si paragona ad un gabbiano, mentre Ludwig è paragonato ad un’aquila.

Il Lago del Principe e la tragica fine di Re Ludwig II

Stanberger see è anche conosciuto come il luogo della tragica e misteriosa morte del “re delle favole”, Ludwig II di Baviera. Ancora oggi la vicenda che ruota intorno alla sua morte è avvolta dal mistero. I resoconti dell’epoca parlarono di morte per annegamento, nonstante era risaputo che il re fosse un’eccellente nuotatore. Il 12 giugno del 1886 Ludwig, ormai deposto dal trono fu dichiarato pazzo da una commissione medica riunita per volere del Consiglio di Stato. Fu trasferito dal castello di Neuschwanstein al castello di Berg. Proprio sulle sponde del lago. Si racconta che il giorno seguente, il 13 giugno, il medico curante del re, il dottor von Gudden, lo accompagnò nel pomeriggio a fare una passeggiata in direzione del lago.

Ludwig Ii. Von Bayern In Generalsuniform Mit Dem Krönungsmantel

Secondo i verbali delle autorità, i due erano completamente da soli, senza guardie reali o infermieri al loro seguito. Giunta la sera, i due non fecero ritorno alla dimora reale. Fu così che scattarono le ricerche: poche ore dopo, il corpo dell’ex sovrano fu rinvenuto privo di vita nel lago. Al suo fianco, vi era il corpo del dottor von Gudden, anch’esso privo di vita. Non si capirono mai i veri motivi della morte dei due. Le autorità dell’epoca non si sforzarono molto per andare al fondo della tragica vicenda: il caso fu subito archiviato come morte per annegamento. Sul luogo della tragedia venne eretta una cappella votiva, Votivkapelle. Una croce fu posta agli inizi del ‘900 da Ludwig III proprio nel punto in cui fu ritrovato il corpo del “re delle favole”.  

Stanberger see: il lago del Principe e dei vip ultima modifica: 2020-11-18T17:57:00+01:00 da Pierfrancesco Pranno

Commenti

To Top